Documentari /  kootz /  30 Dicembre 2020 /  18 views

Cortometraggio in Greco di Calabria realizzato a Bova dall'Associazione Ellenofona "Jalò tu Vua".

Regia Alessandro Spiliotopoulos.

Trama:

Un greco di Calabria si reca agli uffici del comune di Bova, per rinnovare la carta d'identità.

Il problema è che questo contadino è sordomuto e illetterato, quindi se ne inventa di tutti i colori pur di comunicare i suoi dati agli sfaticati burocrati.

Questo cortometraggio è stato prodotto dalla Tetrafillon Productions, in collaborazione con l'Associazione Ellenofona "Jalò tu Vua" di Bova Marina, nell'ambito del progetto "To theatro ene zoi".

L'associazione "Jalò tu Vua" da molti anni ha come suo scopo primario la conservazione e la valorizzazione della lingua greco-calabra nei suoi vari aspetti e forme, come pure la promozione della cultura ellenofona in generale.

Interpreti:

Saverio Longo

Mariangela Maesano

Bruno Traclò

Mimmo Cuzzucoli

Tito Squillaci

Antonio Maesano

Sceneggiatura - Regia: Alessandro Spiliotopulos

Basato sull'opera teatrale in un atto unico "To scatuluci ti jenìa" di Dèlia Squillaci

Direttori della fotografia: Ioannis Kavarnos e Arc. P. Nikodimos Kavarnòs Sound design e missaggio audio: Arc. P. Nikodimos Kavarnòs

Cura linguistica per il greco di Calabria: Bruno Traclò

Brani musicali: Musicofilìa Jalo tu Vùa

Related Videos